Press "Enter" to skip to content

Pingare significato – Cos’è il ping e strumenti per il ping test online

Indice

Pingare significato

Pingare nell’ambiente informatico è un termine utilizzato per vari scopi. Si può sentir dire “Ti pingo quando ho finito”, o “se ho problemi ti pingo”. In entrambe queste espressioni pingare viene usato come sinonimo di “ti contatto”, “mi faccio sentire”. Ma questa è un’altra storia, nel resto della pagina ci occuperemo dell’origine di queste espressioni, ovvero principalmente del comando ping che si utilizza nelle comunicazioni di rete, sia internet che locali. Se avete sentito questo termine ma non sapete quale sia il significato di pingare seguiteci e lo scopriremo insieme.

Ping traduzione

Il termine pingare viene dalla parola ping, che non ha una traduzione Italiana, ed ha origine dal comando ping che si utilizza nelle reti informatiche, solitamente per verificare che la connessione fra due punti sia presente.

Cos’è il ping

Quando si parla di ping in informatica, come abbiamo già accennato, si possono intendere diverse cose.

Di base ping è un comando utilizzato nelle reti informatiche che in poche parole consiste nell’invio di un piccolo pacchetto indirizzato all’indirizzo che vogliamo pingare. Il dispositivo pingato a sua volta risponderà con un altro pacchetto. Se il dispositivo di partenza riceve il pacchetto di risposta possiamo dire che il collegamento di rete fra i due dispositivi è attivo e dal dispositivo di partenza si può raggiungere il dispositivo di destinazione. Se ad esempio non siamo certi che la connessione ad internet del nostro computer sia attiva, possiamo eseguire un ping verso un server esterno (ad esempio google.com) per controllare.

Quando eseguiamo il comando ping, in maniera automatica, solitamente sono rilevate alcune statistiche, come ad esempio il numero di nodi che il pacchetto ha attraversato per arrivare a destinazione, e il tempo impiegato dal pacchetto per fare tutto il giro, ovvero il tempo intercorso fra quando la richiesta è stata spedita e quando è stata ricevuta la risposta.

Proprio quest’ultima metrica è molto utilizzata, specialmente dai gamer, che utilizzano il tempo di risposta dei server per effettuare una valutazione approssimativa della bontà della connessione. Spesso infatti, un giocatore online, non avrà bisogno di trasferire grandissime quantità di dati velocemente, ma piuttosto di un tempo di risposta molto breve della connessione anche per piccole quantità di dati. In pratica ha bisogno di traferire e ricevere pochi dati ma molto velocemente piuttosto che molti dati con tempi di risposta più lunghi.

Ping connessione – cos’è, perché e per chi è importante pingare basso

Spesso si sente parlare di ping della connessione, nei forum sentiamo parlare di connessioni con ping più alto, o connessioni con il ping più basso. A volte anche i provider internet più avanzati offrono dei particolari abbonamenti con un ping più basso rispetto all’abbonamento standard.

Ma cos’è il ping della connessione e per chi è importante?

Come abbiamo visto nel paragrafo precedente, una delle accezioni del termine pingare, e dell’uso del comando ping, è quella di definire il tempo di risposta di una rete. Se avremo un ping della connessione basso, significa che quando invieremo una richiesta ad un server su internet, questa richiesta ci metterà meno tempo ad arrivare a destinazione e la risposta ci metterà meno ad arrivare rispetto ad una connessione con ping più alto.

Solitamente quando si parla di connessioni con ping più alto o più basso si parla di tempi nell’ordine dei millisecondi, parliamo quindi di tempi comunque generalmente molto bassi per la percezione umana del tempo.

A parità di tutti gli altri parametri della nostra connessione, se avremo un ping più basso significherà che ad esempio quando apriamo una pagina internet, i dati che servono per visualizzarla ci arriveranno qualche millisecondo prima. Questo solitamente è un vantaggio, ma mediamente nella navigazione internet si tratta di un vantaggio abbastanza esiguo, probabilmente impercettibile alla maggior parte delle persone.

I maggiori beneficiari di un ping molto veloce sono solitamente i giocatori online di giochi multiplayer in tempo reale. Questi infatti hanno necessità di ricevere e trasmettere i dati nel minor tempo possibile. Pensiamo ad uno sparatutto, vediamo il nemico nel mirino, premiamo il “grilletto”, ma l’informazione del fatto che abbiamo sparato arriverà al server in ritardo, quando ormai il nemico si sarà spostato e il nostro colpo andrà a vuoto. Per questo motivo i giocatori online sono sempre alla ricerca della connessione che li faccia pingare più velocemente possibile verso i propri server di gioco preferiti.

Il comando ping

Il comando ping è un comando che si trova nella riga di comando sia dei sistemi operativi windows che in quelli linux/unix e macOS. Il fatto che sia un comando molto utilizzato per eseguire diagnosi di base dei problemi di rete fa si che praticamente tutti i computer ne siano dotati.

Quando effettuiamo un ping, nella maggior parte dei casi è probabile che utilizzeremo le opzioni di default, ma è possibile modificare in molti modi il comando ping tramite l’uso di parametri aggiuntivi.

Come pingare un ip

Solitamente la sintassi base del comando ping è rappresentata dalla parola ping seguita dall’indirizzo ip del dispositivo di destinazione. Ad esempio:

ping 192.168.1.1

Quando però si utilizza il comando ping per verificare la connessione ad internet può essere utile specificare un dominio al posto dell’indirizzo IP che magari non conosciamo. Possiamo quindi pingare i server google con il seguente comando:

ping google.com

Vediamo ora un esempio pratico di un ping effettuato dal terminale di un computer linux:

è possibile pingare google.com inserendo il dominio al posto dell'indirizzo IP
è possibile pingare google.com inserendo il dominio al posto dell’indirizzo IP

Da questa schermata vediamo che come prima cosa google.com è stato tradotto in un indirizzo ip (in questo caso 74.125.193.138) e poi è stato effettuato il ping di questo indirizzo. Una volta interrotta la sequenza di ping con la combinazione <Ctrl> + c (altrimenti continuerebbe senza fermarsi mai) ci viene mostrato un riassunto della sessione di ping. In questo caso possiamo vedere che sono stati inviati 5 ping e per tutti è stata ricevuta una risposta. Vediamo poi le statistiche sui tempi: minimo, medio e massimo.

Ping test

Ci sono molti motivi per cui potremmo voler effettuare un ping test. Se vogliamo solamente testare la connettività non ci importerà più di tanto dei tempi di risposta, e quindi potremo eseguire il ping nelle condizioni di lavoro normali. Magari raccoglieremo un po’ di pacchetti per farci un’idea sull’affidabilità della connessione e sui tempi di risposta.

Se invece siamo alla ricerca del ping inteso come tempo di risposta, avremo 2 diverse opzioni:

Possiamo eseguire il comando ping cercando di metterci più vicino possibile al router di accesso ad internet, con il computer collegato tramite cavo lan, e cercando di disconnettere dalla rete tutti gli atri dispositivi che ne fanno uso. In questo modo testeremo la risposta della connessione nelle condizioni migliori, ed avremo quindi un risultato che indica più le prestazioni della rete quando non è sotto carico. Se invece semplicemente eseguiamo il comando ping nelle condizioni normali, senza fare nulla che “scarichi” la rete, avremo i tempi di risposta e potremo misurare le prestazioni della rete nelle condizioni di lavoro in cui la utilizzeremo.

In ogni caso, se vogliamo testare i tempi di risposta è sempre raccomandabile fare più misurazioni, magari in momenti diversi della giornata e ogni volta raccogliere più di un singolo ping. In questo modo potremo avere una media che non sia influenzata da un particolare momento o un singolo pacchetto che magari vine perso o impiega più tempo della media.

Test ping online

Fino ad ora abbiamo parlato del ping in generale, e del comando ping che possiamo trovare nella riga di comando. Se però abbiamo necessità di qualcosa di ancora più semplice per testare il tempo di risposta della nostra connessione, possiamo utilizzare uno dei tanti servizi online. Ci sono infatti siti che permettono di fare il test del ping online con l’uso di server che si occupano solamente di questo.

La maggior parte dei test ping online è associata al test della velocità della connessione ad internet in termini anche di banda disponibile. Con questi test misureremo quindi sia la velocità di ping della nostra connessione che la banda di trasferimento (i famosi megabit che ogni operatore internet cerca di venderci in ogni modo).

Alcuni siti che possiamo utilizzare per il test della connessione sono:

https://www.speedtest.net/

Schermata del test di speedtest.net contenente il ping
Schermata del test di speedtest.net contenente il ping

https://test.eolo.it/

Schermata del test di test.eolo.it contenente il ping
Schermata del test di test.eolo.it contenente il ping

Conclusioni

Finisce qui questa panoramica su cosa significa pingare, perché e per chi è importante pingare basso. Abbiamo visto anche come testare il ping della propria connessione. A questo punto speriamo che le idee siano un po’ più chiare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *